Reception (5 - 6 anni)

Curriculum

Obiettivi

Alla BAPS l’insegnamento della lingua inglese è finalizzato ai seguenti obiettivi:

  • Sviluppare nei bambini le abilità necessarie per utilizzare l’inglese con disinvoltura, in modo appropriato, accurato e al meglio delle loro possibilità
  • Essere in grado di parlare fluentemente ed esprimendosi in modo chiaro
  • Essere in grado di ascoltare con attenzione e di comprendere la lingua parlata, appassionandosi a quanto si ascolta e provando empatia
  • Essere in grado di leggere svariati materiali con crescente disinvoltura, comprendendo le informazioni e divertendosi
  • Essere in grado di scrivere in modo efficace rivolgendosi a diverse tipologie di lettori e con diversi scopi

L’inglese è insegnato dai docenti di classe. Le strategie didattiche sono differenziate in base alle diverse necessità: per l’intera classe, per piccoli gruppi e per singoli bambini. L’insegnamento della Lingua Inglese si suddivide in diverse aree: Lingua Parlata, Ascolto e Comprensione, Ortografia, Lettura e Scrittura. Naturalmente, tutti gli aspetti del curriculum inglese sono intrinsecamente collegati e nessuna area viene sviluppata singolarmente.

Lingua parlata

Reception lingua parlata BAPSI bambini hanno un’ampia varietà di occasioni per sviluppare le competenze relative alla lingua parlata, l’ascolto e la comprensione. Sono incoraggiati ad esprimere le loro opinioni e conoscenze in tutte le aree del curriculum. Durante attività come il Circle Time, si sviluppa la capacità di ascoltare e rispettare le opinioni altrui. Drama è spesso collegata al programma di inglese ed è un’altra area in cui si sviluppano le capacità relative alla lingua parlata e all’ascolto. L’ampia varietà di attività comprende:

  • Conversazioni
  • Circle time
  • Istruzioni e indicazioni
  • Drama
  • Ascoltare racconti
  • Raccontare storie sia reali che di fantasia
  • Lettura di gruppo a voce alta
  • Descrizione di eventi ed esperienze
  • Parlare con diverse persone, compresi amici, compagni di classe, insegnanti
  • Ascoltarsi reciprocamente
  • Ascoltare dettagliate spiegazioni e presentazioni da parte degli adulti

Abilità

I bambini dovrebbero essere in grado di:

  • Ascoltare e rispondere in modo appropriato ad adulti e compagni
  • Porre domande pertinenti per ampliare conoscenze e comprendere
  • Utilizzare strategie adeguate per sviluppare il proprio vocabolario
  • Articolare e giustificare le proprie risposte, argomentazioni e opinioni
  • Offrire descrizioni ben strutturate, spiegazioni e narrative per diversi scopi come, per esempio, esprimere sentimenti
  • Mantenere l’attenzione e partecipare attivamente a conversazioni di gruppo, con interventi attinenti all’argomento, commentando e rispondendo a commenti altrui
  • Utilizzare la lingua parlata per ampliare le conoscenze esprimendo supposizioni e ipotesi, immaginando ed esplorando diverse idee
  • Parlare a voce alta, fluentemente e con crescente padronanza dello Standard English
  • Partecipare a conversazioni, presentazioni, esibizioni, giochi di ruolo/improvvisazioni e discussioni
  • Attirare l’interesse di chi ascolta, mantenerlo vivo e saperlo controllare
  • Considerare e apprezzare diversi punti di vista, partecipando ai contributi altrui e tenendone conto
  • Selezionare e utilizzare i registri più adeguati per una comunicazione efficace

Nel corso dell’anno, eventi come presentazioni di classe, esibizioni musicali e il Musical di fine anno, nei quali i bambini recitano e cantano, offrono ai bambini importanti occasioni per esibirsi in pubblico e sviluppare fiducia in se stessi.

Lettura

Alla BAPS, i bambini imparano a leggere acquisendo quelle strategie che permettono loro di leggere fluentemente, con accuratezza, comprendendo il testo e divertendosi. Sono incoraggiati a considerare la lettura come uno degli aspetti intrinsechi dei loro progressi accademici e ad appassionarsi a un’ampia varietà di generi, sia di fiction che non-fiction. I bambini possono accedere regolarmente alla Early Years School Library.

Lettura libera

I progressi individuali di ogni bambino sono attentamente monitorati. Ogni settimana vengono assegnate attività di lettura a casa. La collaborazione scuola-famiglia è essenziale per incoraggiare la motivazione nei bambini e i loro progressi.

E’ fondamentale assicurare che le capacità di comprensione si sviluppino parallelamente con le abilità meccaniche di lettura e che i progressi nella lettura vi siano riflessi.

Lettura guidata

Piccoli gruppi di 4 o 6 bambini leggono lo stesso testo insieme all’insegnante e ne studiano il contenuto e gli aspetti linguistici.

Le capacità di anticipazione del testo e la comprensione sono sviluppate nel corso di conversazioni di gruppo.

Lettura condivisa

Reception lettura condivisa BAPS

E’ un’attività che si svolge con tutta la classe: l’insegnante legge insieme ai bambini e si sofferma su aspetti quali l’ortografia, la punteggiatura e la struttura delle frasi.

Nell’anno di Reception i bambini leggono una varietà di testi di fiction quali:

  • Racconti con ambientazioni familiari
  • Racconti con schemi ricorrenti
  • Favole tradizionali
  • Racconti fiabeschi
  • Storie fantastiche
  • Poesie e brani teatrali

Non-fiction:

  • Etichette, elenchi e insigne
  • Testi informativi
  • Istruzioni
  • Lettere
  • Semplici dizionari
  • Libri informativi

Scrittura

Ai bambini sono proposti diversi contesti per scrivere e vengono offerte loro diverse occasioni di intense attività di scrittura in autonomia. Utilizzando diversi stili, scrivono testi di vario genere come per esempio narrativo, resoconti, racconti, istruzioni, spiegazioni, poesia. Anche le altre materie, oltre alla lingua inglese, offrono ai bambini spunti per scrivere, in particolar modo quelle che si possono ricollegare a testi di non-fiction.

Scrittura a mano

In Reception si consolidano la corretta impugnatura della matita, la formazione delle lettere e la postura.

Ortografia

Ai bambini sono insegnati i processi di segmentazione, unione e manipolazione dei fonemi attraverso l’International Phonics, un programma di elevata qualità, sistematico e multi-sensoriale . I bambini imparano i suoni dell’alfabeto e i suoni rappresentati da più di una lettera, non in ordine alfabetico. Apprendono inoltre, velocemente, come riconoscere questi suoni e li utilizzano per formare e segmentare semplici parole.

In Reception le attività incentrate sull’ortografia sono varie. La maggior parte dei bambini di Reception raggiungono la fase fonetica, ma è altrettanto importante sviluppare la memoria visiva.

Alcuni bambini sono incoraggiati a partecipare a lezioni in piccoli gruppi nelle quali hanno occasione di esercitarsi con suoni che non hanno ancora sperimentato.

Reception scrittura BAPSFonetica affrontata nell’anno di Reception:
  • /ae/: ai, ay,
  • /ee/: e, ea, ee, y
  • /oe/: o, oa,
  • /er/: er, ur
  • /e/: e,
  • /ow/: ou, ow
  • /ow/: ou
  • */oo/:oo,ue
  • */ie/:ie, igh
  • * /oo/:oo
  • /u/: u,
  • /s/:s,ss,
  • /l/: l, ll,
  • /or/: or,
  • /air/: air,
  • /ue/: ue,
  • /oy/: oi, oy
  • /ar/: ar,
  • /o/: o,

Matematica

Basandoci sul Primary National Curriculum e il metodo Mathematics Mastery, il nostro obiettivo è insegnare adottando uno stile matematico coinvolgente e accessibile, pensato per favorire la comprensione in modo divertente, e per favorire i progressi per ogni bambino.

Principi chiave del Maths Mastery Curriculum:
  • Problem solving
  • Elevate aspettative
  • Esperienze – illustrazioni - teoria
  • approfondire prima di ampliare
  • Growth mindset
  • linguaggio matematico

Problem Solving

Il problem solving è fondamentale per l’insegnamento della matematica. I bambini imparano a identificare, capire e applicare adeguati principi matematici e a collegare diverse idee. Imparano ad affrontare nuovi problemi invece di ripetere routines abituali.

Elevate aspettative

In matematica, aspettative e obiettivi sono elevati. Alla BAPS, infatti, l’insegnamento della matematica è molto importante e i bambini sono incoraggiati ad acquisire sempre più sicurezza e ad essere studenti tenaci

Esperienze – illustrazioni – teoria

Esperienze – il ‘fare’: I bambini vengono introdotti a un’idea o a una abilità attraverso attività con oggetti reali, quali ad esempio blocchi aritmetici a base 10, tessere per le frazioni, pennarelli o altri oggetti che possono essere maneggiati fisicamente.
Illustrazioni - il ‘vedere’: quando i bambini hanno sufficientemente compreso le esperienze proposte, sono in grado di collegarle a rappresentazioni visive, come per esempio un grafico o un disegno che raffiguri un problema.
Teoria – il ‘simbolico’. In questa fase i bambini dovrebbero essere in grado di rappresentare i problemi attraverso la notazione numerica, per esempio: 22-6=16. Questa è la fase più formale della conoscenza matematica. Le rappresentazioni astratte possono essere semplicemente un modo efficace per tener traccia delle attività matematiche, senza che sia realmente ‘la matematica’.

Approfondire prima di ampliare

Tutti gli studenti traggono beneficio dall’approfondimento dei concetti matematici. I bambini dispongono del tempo necessario per comprendere, esplorare e applicare le idee in modi nuovi, alternativi e complessi.

Growth Mindset

La Mathematics Mastery si basa sul principio secondo il quale le nostre abilità non sono fisse né innate, ma possono essere sviluppate attraverso la pratica, il supporto, la dedizione e tanto impegno. Il talento naturale è solo un punto di partenza e non determina il potenziale che ognuno potrà sviluppare. Questo incoraggia i nostri bambini a sviluppare la passione per l’apprendimento, a impegnarsi e a desiderare di raggiungere gli obiettivi.

Linguaggio matematico

“Il linguaggio matematico è essenziale per lo sviluppo del pensiero nei bambini. Se i bambini non conoscono i termini per parlare di divisioni, perimetri o differenze numeriche, non possono progredire nella conoscenza di queste aree matematiche.”
Mathematical Vocabulary, DfE 2000

Il modo in cui i bambini parlano e scrivono di matematica trasforma il loro apprendimento. Il loro vocabolario matematico è costantemente rafforzato e ai bambini è richiesto di motivare le loro risposte con frasi complete. I bambini danno le loro risposte e spiegano come sono giunti alla conclusione.
Ogni lezione offre ai bambini occasioni per:
Condividere i termini-chiave

  • Elaborare precise strutture per frasi composte con linguaggio matematico
  • Rispondere con frasi complete
  • Discutere le loro idee e i loro ragionamenti

Maths Meetings

Reception personalizzazione BAPSIn Year 1 i bambini parteciperanno a un Maths Meeting 3 o 4 volte la settimana. Queste attività durano circa 15 minuti e servono a consolidare le aree chiave di matematica. Calendar Maths e Place Value sono affrontati in ogni Maths Meeting.

Argomenti svolti durante i Maths Meetings:

  • Calendar Maths
  • Il numero
  • Gli insiemi
  • Gestione dati
  • Forme e modelli
  • Capacità, volume, lunghezza e peso
  • Tempo
  • Denaro

Personalizzazione

Alla BAPS, siamo attenti a personalizzare l’insegnamento anche per I bambini che dimostrano capacità superiori in ambito matematico. Le attività si svolgono sempre all’interno della loro classe e la personalizzazione è programmata con cura sulla base dei tre principi della Mathematics Mastery:

  • Approfondire la comprensione dei concetti matematici
  • Approfondire il pensiero matematico
  • Approfondire il linguaggio matematico
  • I bambini sono incoraggiati a esplorare e approfondire gli argomenti, per permettere loro di comprendere a fondo i principali concetti matematici. Anche gli esercizi sono adattati dagli insegnanti per rispondere al meglio alle esigenze dei singoli bambini.
  • Occasionalmente, sono proposte attività supplementari e individuali. A volte, sono raccolti in piccoli gruppi per esercitarsi con attività extra e problem solving di livello adeguato.

Programma didattico

Il curriculum di matematica è suddiviso in sette aree di apprendimento che offrono un’ampia panoramica del programma svolto nella fase primaria. Gli obiettivi sono allineati alle sette aree, così da dimostrare i progressi in ognuna di esse.

  • Numeri e valore posizionale
  • Addizione e sottrazione
  • Moltiplicazione e divisione
  • Frazioni
  • Misure
  • Geometria: proprietà della forma
  • Geometria: posizione, direzione, mozione

Scienze

Nell’anno di Reception, i bambini hanno l’opportunità di osservare, esplorare e indagare gli esseri viventi, i materiali e i fenomeni naturali. Inizialmente, raccolgono materiale che li aiuta a rispondere alle domande e a compiere collegamenti con semplici concetti scientifici. Condividono le loro idee e le comunicano utilizzando linguaggio scientifico, disegni, grafici e tabelle.

Grazie agli argomenti studiati durante l’anno, i bambini acquisiscono capacità di indagine, ricerca, documentazione e discussione.

In Reception, studiando Scienze, i bambini imparano a:

  • Utilizzare una semplice terminologia scientifica per comunicare le loro idee
  • Raccogliere e presentare materiale in vari modi, anche utilizzando il computer
  • Porre domande e decidere come trovare le risposte
  • Giungere a semplici deduzioni
  • Fare un esperimento e verificare la propria ipotesi
  • Valutare evidenze facendo raffronti
  • Valutare il proprio lavoro e spiegare cosa hanno fatto
  • Imparare a presentare quanto hanno scoperto in diversi modi, sia verbalmente che in forma scritta con disegni, tabelle, grafici e pittogrammi
  • Rapportare il ruolo della scienza alla vita quotidiana

I seguenti argomenti sono presentati ai bambini per aiutarli a sviluppare le abilità:

  • Piante
  • Animali (compresi gli esseri umani)
  • Materiali di utilizzo quotidiano
  • Cambiamenti stagionali

Storia e Geografia

Reception outdoors classroom BAPS

Grazie agli argomenti studiati durante l’anno, i bambini acquisiscono capacità di indagine, ricerca, documentazione e discussione.

In Reception, studiando Storia, i bambini imparano a:

  • Elencare eventi e oggetti in ordine cronologico
  • Utilizzare parole e frasi di uso comune relative al trascorrere del tempo
  • Capire i comportamenti delle persone, perché sono successi determinati eventi e quale risultato ne è conseguito
  • Identificare le differenze degli stili di vita in epoche diverse
  • Identificare i diversi modi in cui viene rappresentato il passato
  • Conoscere il passato attraverso diverse fonti
  • Porre domande e dare risposte sul passato
  • Selezionare informazioni dalle loro conoscenze storiche e comunicarle in diversi modi

In Reception, studiando Geografia, i bambini imparano a:

  • Porre domande sulla geografia
  • Osservare e documentare
  • Esprimere le loro opinioni su persone, luoghi e ambienti
  • Comunicare in diversi modi
  • Utilizzare termini geografici
  • Applicare abilità per esperienze sul campo
  • Utilizzare mappamondi, mappe e cartine
  • Utilizzare fonti di informazione secondarie
  • Disegnare mappe e cartine
  • Identificare e descrivere luoghi
  • Identificare e descrivere dove sono i luoghi
  • Riconoscere come sono cambiati determinati luoghi, come sono e come stanno cambiando
  • Riconoscere come sono determinati luoghi in confronto ad altri
  • Riconoscere le connessioni tra determinati luoghi in diverse parti del mondo
  • Esprimere osservazioni su dove sono collocati determinati oggetti e altre caratteristiche dell’ambiente
  • Riconoscere i cambiamenti delle caratteristiche fisiche e umane
  • Riconoscere i cambiamenti nell’ambiente
  • Riconoscere come l’ambiente può essere migliorato e tutelato

Metodo Bruno Munari®

Nel Laboratori Bruno Munari® si fa sperimentazione, ricerca e si incentivano i bambini a fare scoperte in totale autonomia. Non esiste un modello precostituito di arte: ogni laboratorio è differente, ogni alunno è libero di sviluppare la propria personale idea di arte. Si impara facendo.
L’Atelier BAPS è un luogo di creatività e di conoscenza, di scoperta e di auto-apprendimento attraverso il gioco: insomma, uno spazio privilegiato del “fare per capire”. Fare per capire e “non dire cosa fare”. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

Psicomotricità

La psicomotricità̀ che si fa in BAPS è educativa e relazionale: potenzia l’espressività̀ (il gioco), la comunicazione con gli altri (il senso del limite e l’ascolto) e la creatività̀ (la proposta del proprio gioco e il riconoscimento dei reciproci progetti). I principali obiettivi sono lo sviluppo della maturità emotiva e del pensiero. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

Jolly Music

Il programma Jolly Music prevede una serie di attività multisensoriali: ci si muove a ritmo, si canta e si balla. E’ un metodo che aiuta a sviluppare competenze di base, come ritmo, tempo, intonazione, orecchio e memoria musicale. I bambini - in gruppo o singolarmente - usano il corpo, uno strumento oppure un oggetto (maracas, tamburelli, triangoli), e riproducono ritmi e suoni: in questo modo acquisiscono confidenza e maggiore fiducia in se stessi. Il curriculum Early Years Foundation Stage dà grande rilievo a questo aspetto. E’ provato infatti che esibirsi in pubblico contribuisca ad accrescere la sicurezza di sé, per esempio quando occorre presentare il proprio lavoro in pubblico. Per ulteriori informazioni cliccare qui.