Jolly Music

Jolly Music BAPS

Il programma Jolly Music prevede una serie di attività multisensoriali: ci si muove a ritmo, si canta e si balla. E’ un metodo che aiuta a sviluppare competenze di base, come ritmo, tempo, intonazione, orecchio e memoria musicale. I bambini - in gruppo o singolarmente - usano il corpo, uno strumento oppure un oggetto (maracas, tamburelli, triangoli), e riproducono ritmi e suoni: in questo modo acquisiscono confidenza e maggiore fiducia in se stessi. Il curriculum EYFS dà grande rilievo a questo aspetto. E’ provato infatti che esibirsi in pubblico contribuisca ad accrescere la sicurezza di sé, per esempio quando occorre presentare il proprio lavoro in pubblico. Numerosi studi hanno dimostrato inoltre come la musica abbia una fondamentale influenza sullo sviluppo cognitivo e sensoriale dei bambini, aiutandoli a mantenere la concentrazione, non soltanto in ambito musicale. Per i bilingue che non hanno ancora piena confidenza l’inglese, infine, la musica rappresenta un momento in cui è facile comunicare ed esprimersi liberamente. Il programma Jolly Music trae ispirazione dalle teorie dall’educatore musicale e compositore ungherese Zoltán Kodály (1882-1967): l’apprendimento diventa più efficace se mediato attraverso la musica e gli alunni diventano autori senza avere imparato a usare alcuno strumento.